lunedì 10 novembre 2014

Una domenica in compagnia di Madame Elisabeth Vigée Lebrun. Evento Aimant a Bologna

Buonasera a tutti.
Lo avevamo sussurrato nel post precedente ed eravate stati in molti a chiedere qualche piccola anticipazione sulla sorpresa che avevamo in serbo per i partecipanti all'ultimo evento Aimant del 2014.
Forse proprio grazie alla curiosità suscitata dalle nostre anticipazioni o forse per la strategica posizione geografica della città di Bologna, fatto sta' che ieri ci siamo ritrovati in molti davanti alla Pinacoteca di Palazzo Peopoli Campogrande, a due passi dalle famose Torri, per la visita a questo magnifico Palazzo storico.

"Ritratto della Figlia Julie" Elisabeth Vigée Lebrun 1792. Foto Alessandro Sabaini

Ad accoglierci c'era la nostra preparatissima guida, la Dott.ssa Frati, che in maniera completa e coinvolgente ha illustrato a tutti noi la storia del Palazzo e dei suoi illustri abitanti.

Via Castiglione scorcio dal Palazzo Pepoli. Foto Alessandro Lazzari
Foto Jessica Dalli Cardillo

Saliti al primo piano abbiamo iniziato la visita alla Pinacoteca. Sotto ad un soffitto affrescato da maestri del '600 abbiamo ammirato opere del Guercino, di Ludovico Carracci, di Sofonisba Anguissola.



Foto Jessica Dalli Cardillo
Ma la vera sorpresa si trovava nella terza sala del Museo.

Qui ad attenderci c'era un magnifico e sorprendente dipinto eseguito da madame Elisabeth Vigée Lebrun, pittrice prediletta della regina Maria Antonietta e raffinata ritrattista.


Foto Jessica Dalli Cardillo

Il ritratto, dedicato alla figlia Julie e donato alla città di Bologna come ringraziamento per l'ammissione della pittrice alla prestigiosa Accademia nel 1792, è stato esposto in esclusiva per la nostra Associazione grazie all'intervento del Direttore della Pinacoteca, il Dott. Franco Faranda.

Foto Jessica Dalli Cardillo

Foto Alessandro Sabaini

Foto Alessandro Sabaini

Cogliamo l'occasione per ringraziare pubblicamente il Direttore per la disponibilità e la sensibilità con la quale ha accolto con entusiasmo la nostra proposta ed ha permesso a questo delizioso ritratto di rivedere la luce dopo anni di sosta nei ricchi depositi della Pinacoteca cittadina.

Dopo le immancabili foto di rito abbiamo ripercorso la storia di questa dotata pittrice, resa celebre grazie al mecenatismo dell'ultima regina di Francia e ammirata in seguito in tutta Europa.

Oggetto di una vera e propria riscoperta, nel 2015 proprio ad Elisabeth Vigée Lebrun sarà dedicata una grande mostra nelle prestigiose sale del Grand Palais di Parigi.

Dopo la visita alla Pinacoteca abbiamo visitato la Chiesa di Santa Maria della Vita e il sublime Oratorio. Proprio qui l'Aimant aveva organizzato un'altra visita, tre anni fa, in occasione dell'annuale esposizione del cosiddetto Gioiello del Re Sole: una miniatura montata su una placca d'argento e contornata da un doppio giro di diamanti, donata da Luigi XIV al celebre storico ed erudito bolognese Carlo Cesare Malvasia in segno di gratitudine per avergli dedicato la sua opera Felsina Pittrice nel 1678. (Cliccate QUI per approfondire l'affascinante storia di questo gioiello)


Foto Alice Mortali



La giornata si è conclusa con un pranzo e una visita al mercatino del libro.

Nei prossimi giorni il Direttivo dell'Associazione si riunirà per stilare il calendario eventi 2015 di cui vi daremo notizia molto presto.


Foto Jessica Dalli Cardillo
Volevamo anche cogliere l'occasione per ringraziare tutti i soci Aimant che si sono uniti all'Associazione nell'ultimo anno e  tutti coloro che continuano con fiducia ed entusiasmo a rinnovare la loro iscrizione e a partecipare ai nostri eventi.
Grazie!

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...